Wine Inside – Untraditional Wine Blog

La mia idea di degustazione, o meglio di approccio ad un vino, alla sua storia, al luogo da cui proviene, alle persone che lo realizzano, dando vita e corpo alla mia grande passione, è un’idea piena di gioia. Ritengo che nessun altro “medium” sia in grado di unire gli esseri umani, incurante delle latitudini, delle condizioni sociali, delle differenze culturali, in un crescendo esplosivo di magica condivisione. Penso che lo stereotipo del sommelier formalmente impostato e chiuso nel proprio mondo sia ormai superato e credo che il vino vada comunicato in maniera facile e senza troppi tecnicismi. Parlare del vino con gaiezza, con spirito divertente e goliardico: questo è quanto farò. Non ci saranno in questo blog racconti fiabeschi e costruzioni artefatte, ci sarà solo il mio ardore semplice e sincero per un mondo che mi ha rubato il cuore. E se vi sembrerò più un amante appassionato che un tecnico, vorrà dire che avrò fatto centro.

Founder Alessio Brachi

Nasco a Firenze nella primavera del 1985 ma vivo a Prato. Dopo aver trascorso la mia gioventù all’interno dei peggiori bar della città, assumendo bevande alquanto impensabili (oggi), mi avvicino al mondo del vino in maniera più significativa solo 7 anni fa, frequentando un corso per sommelier, con fare circospetto ed allo stesso tempo rapito. La mia professione non ha niente a che vedere con l’onirico liquido, ma praticamente il mio tempo libero lo impiego nel migliore dei modi: calpesto le vigne in maniera assidua – come un clubber calpesta i locali notturni – cercando di apprendere il sapere di ogni vignaiolo. Amo risentire quei profumi all’interno del bicchiere che ogni luogo mi lascia stampato nella memoria. Nel tempo libero (del tempo libero) frequento ristoranti, osterie, trattorie, cercando di capire come funziona la ristorazione in Italia, ma diciamoci la verità, me piace magnà. Amo in maniera viscerale la convivialità che si crea attorno ad un tavolo, con la giusta compagnia.

 

 

 

Close